Archivio per sorridiamo??

così… per sorridere un po’……..

Posted in sorridiamo??? with tags on marzo 18, 2011 by Adry

questa sera ho voglia di sorridere un po’..

troppi pensieri in questo periodo…

be ,che ne pensate mi fate compagnia??


UN DISOCCUPATO munito di impeccabili referenze fece domanda per un posto di lavoro in un’impresa di riguardo. Purtroppo aveva solo un piccolo handicap: un occhio che ammiccava continuamente. Il vicepresidente allora disse: La assumeremmo volentieri, ma quel suo continuo ammiccare è troppo sconcertante. Allora il tizio disse che sarebbero bastate due aspirine per farlo smettere. Ed il dirigente rispose: Va bene, mi faccia vedere. Il tizio allora iniziò a frugare nelle tasche del vestito e tirò fuori nove scatole di preservativi prima di trovare le aspirine. Le prese e l’occhio smise di ammiccare. Benissimo disse il vicepresidente, ma noi non siamo qui per assumere donnaioli! Il candidato rispose: Ma lei ha frainteso tutto. Ha mai provato a chiedere un’aspirina in farmacia ammiccando tutto il tempo!?!


UNA SIGNORA ha due biglietti per andare ad assistere alla rappresentazione dell’opera “L’Aida” di Giuseppe Verdi. A causa di un lutto, deve rinunciare alla rappresentazione. Così decide di regalare i due biglietti alla cameriera, che si chiama Ida. Ida torna a casa, e dice al marito che ha ricevuto due biglietti per andare ad assistere all’opera. I due non sono mai stati a teatro. I due siedono ad un palchetto di primo ordine, molto vicino al palcoscenico. Al secondo campanello, che avverte dell’inizio dello spettacolo, Ida dice al marito che deve andare in bagno. Così si assenta. Ida esce e inizia lo spettacolo. Entra in scena un baritono, che rivolto al palchetto dove siede il marito della serva, intona “”L’AIDA DOV’E’ “”. E il marito, pensando che il baritono si riferisse alla moglie, si alza in piedi, e risponde cantando “”E’ andata al cesso mo’ ve'”.

Una mattina la moglie va dal marito che si stava godendo il caffè mattuttino e gli molla uno schiaffone in faccia. “Ho trovato un pezzo di carta nella tasca dei tuoi pantaloni c’era scritto ‘Jessica’, ESIGO IMMEDIATAMENTE UNA SPIEGAZIONE!” “Sta calma amore” risponde il marito “è solo il nome del cavallo sul quale ho puntato..” La mattina dopo, la moglie gli va incontro minacciosa e gli tira un altro schiaffone. “Ma perchè questo, adesso?” si lamenta il marito. “Ieri sera ha chiamato il tuo cavallo”

Un tale incontra un amico notoriamente molto sbruffone e contaballe e gli chiede dove sia stato ultimamente. Siccome lo vuole prendere un po’ in giro gli chiede: “Sai che tempo fa sono stato in Germania? Conosci le teutoniche?”. E l’amico: “Ma… io… veramente…”. E lui: “Sono certe sventole…” e poi prosegue: “Poi sono stato anche in Spagna. Hai mai visto le ispaniche?”. E l’amico: “Ma… non so…”. Il tizio insiste: “Ah, le ispaniche! Sono da svenimento!”. E poi continua: “Lo scorso anno invece ho fatto un viaggio, bellissimo, in Grecia. Hai presenti le elleniche?”. E l’amico: Ma… vedi…”. E il tizio insiste: “Sono la fine del mondoooo…” e poi continua: “Pero’ il viaggio che non dimentichero’ mai e’ stato quello che ho fatto in Egitto. Hai mai visto le piramidi?”. E l’amico che non vuole piu’ fare la figura dell’ignorante: “Come no? Che fiche…!!!”


Un tizio risponde ad un’inserzione di una ditta che cerca un capo-personale. Si presenta e il Direttore che gli chiede: “Ha qualche diploma?”. “Qualche diploma? Ma ho 4 lauree”. Il Direttore continua: “Ah, bene…e parla qualche lingua straniera? “. “Ma scherza? 9 lingue, compreso il giapponese”. Il direttore sembra contento e chiede ancora: “Ma ha delle referenze?”. “Ma scherza? Sono stato Direttore Generale della Standa, dell’ESSO, della Volvo e in Giappone della Honda! “. Il Direttore insiste ancora: “Guardi che qui c’e’ da lavorare molto”. “Non c’e’ problema: io lavoro anche 80 ore la settimana!”. Il Direttore sembra convinto: “Bene, ma per finire, voglio precisare che lo stipendio e’ modesto”. E il tizio: “Non si preoccupi: a me basta poco per vivere e non ho hobby costosi”. Il Direttore a questo punto si convince, si congratula con l’uomo per l’assunzione e poi aggiunge sorridendo: “E adesso mi puo’ dire se ha qualche difetto?”. “Ma no, non direi … forse ogni tanto sparo qualche cazzata..