Ricordi di tempi passati.

Dovete sapere che io sono la quarta di cinque figlie, la mia povera mamma aveva un bel dafare fra la casa, la cucina e il  tenerci ordinate…era tutto il giorno a correre. allora non avevamo le comodità di oggi ma c’era più solidarietà fra i vicini, che aiutavano come potevano. Noi bambini gioacavamo per strada senza timore, non c’era la paura che abbiamo oggi a lasciare un bambino solo per strada.. E poi, c’erano le comari… queste erano parte integrante della famiglia. Gli dovevi lo stesso rispetto che si aveva verso i genitori.. Così la mia mamma oberata di lavoro si rivolgeva alla comare che mi aveva fatto da madrina per il battezzo per un aiuto..
Niente di nuovo direte voi.. ed invece io son dovuta crescere per capire che aiuto chiedeva la mia mamma.

Dunque, io e mia sorella che eravamo le piccole di casa, venivamo spesso mandate dalla sudetta, a farci dare un poco di “ntartieni” perchè a mamma gli serviva come il pane (testuali parole).. io, bambina brava, mi rendevo utile e correvo a casa della comare dicendo:” comare alla mamma serve lu ntartieni, ne ha proprio bisogno!” e questa con molta calma mi faceva sedere ad una sedia impagliata piccolina, e mi diceva: hai detto le preghiere stamattina? e iniziava a dire il rosario. io pensavo, che diamine, a mia madre serve lu ntartieni urgente, e questa dice preghiere.. alla fine sbottavo e gli ricordavo la necessita per cui ero andata. Lei pronta, andava in cucina e prendeva un tarallo o un pomodoro oppure un frutto, e mi mandava a casa. Per la strada col sederino a strisce per via della sedia impagliata, pensavo a che cavolo servisse con tanta urgenza quel tarallo a mia madre! Tutto questo è rimasto un mistero per me, finchè non sono diventata grandicella. Li ho capito che la mia mamma alla comare non chiedeva altro che di trattenermi perchè lei aveva da fare lavori in casa e noi bambine gli davamo fastidio, mentre, le grandi la potevano aiutare. Grande donna mia mamma, è riuscita a portare avanti una famiglia numerosa con poco aiuto e grazie alle comari.. peccato che di questi tempi non si può più chiedere lu ntartieni a nessuno, siamo tutti di corsa.

Comari1

2 Risposte to “”

  1. salvatore Says:

    bel pezzo di vita familiare. Da noi si usava qualcosa di simile: l’addimuro. quando le madri volevano restare sole con il proprio marito mandavano il figlio\a a comprare un po d’addimuro nella bottega più lontana del paese, o da un parente, cosi da perdere quel po di tempo che serviva alla coppia per concedersi qualche coccola

  2. davvero un bel ricordo, mia madre è stata più fortunata, aveva solo due figlie e due nonne ad accudirle…un abbraccio carissima
    (。◠‿◠。)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: