Ringrazio il mio amico e poeta “Salvatore Maurici” per aver

concesso di pubblicare questa sua splendida poesia nel mio blog.

Grazie!

vista

TI HO VISTA

Ti ho rivista
dopo tanti anni;
eri giovane allora!
La testa piena di sogni
il mondo tra le mani
che volevi cambiare,
intanto giocavi
avvicinandoti alla fiamma
come una farfalla
e come lei
ti sei bruciata le ali
i sogni più belli.

Ti ho rivista
dopo tanti anni
ancora ricordavo
il tuo volto di giada.
Gridavi slogan
contro le guerre
il pugno chiuso
quasi a minacciare
i poliziotti antisommossa,
“i servi del potere”!
era il ’68 allora
e Firenze ribolliva
dentro una rivoluzione
che si macchiava di sangue.

Ti ho rivista
ancora oggi
dopo tanti anni,
sei diversa
ma ti ho riconosciuta
dall’odore della mirra
che accompagna i tuoi passi,
ho incontrato il tuo sguardo
e mille emozioni
sommerse, frustrate
si sono guardate
riconosciute e scontrate
lentamente, con rabbia
uno scontro spietato
che ha frantumato
mondi lontani
e pulviscoli di stelle
si sono alzate
a coprire pietose
le povere cose della terra.

Salvatore Maurici

Advertisements

Una Risposta to “”

  1. E’ una sintesi ed un passaggio storico della donna che negli anni sessanta sognava la rivoluzione e con il passare degli anni finisce per ritrovarsi ancora invischiata in una fitta ragnatela di interessi dubbi che la tengono ancora prigioniera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: